ITINERARI

3 ore

LA SOSTA DI OTTONE III - MONTEROSSO

Questa passeggiata attraversa pendii boscosi lasciando intravedere da una parte la costa delle Cinque Terre e dall’altra la Riviera di Levante fino al Monte di Portofino.
La maggior parte del cammino è a circa 300 mt. sul livello del mare e quindi abbastanza ventilata.
Prima di iniziare la discesa su Monterosso, vale la pena fare tappa sopra Punta Mesco, da dove si ammira la costa delle Cinque Terre.

 

3 ore

LA SOSTA DI OTTONE III - VERNAZZA

E’ una delle nostre camminate preferite poiché consente di ammirare delle spettacolari viste sulla costa e sui rilievi delle Cinque Terre.
Partendo dalla Locanda seguirete per 3,5 km la strada carrabile in direzione del Santuario di Soviore, il più antico di tutta la Liguria, che fiancheggerete ammirandone la posizione dominate.
Risaliti sulla carrabile, dopo aver percorso circa 1,5 km non mancate il cartello sulla Vostra destra che Vi indicherà il sentiero 8b.

Il sentiero scivola dolcemente lungo il versante della collina che guarda il mare.
Un incendio ha purtroppo distrutto circa 10 anni fa la vegetazione di alto fusto ed è per ora rimpiazzata da bassa macchia mediterranea.
A causa dell’esposizione a sud-ovest e della mancanza di alberi, questo cammino, pur bello in tutte le stagioni, è sconsigliato in piena estate.
Appena prima di raggiungere il Santuario della Madonna di Reggio, si potrà ammirare un magnifico panorama dall’alto di Vernazza.

La Madonna di Reggio con il suo cortile ombreggiato è un buon posto per una piacevole sosta, prima di avviarsi sul largo e lastronato antico sentiero che conduce giù a Vernazza.
Nella discesa non perdete la bella vista che si gode quando sarete accanto al piccolo cimitero di Vernazza.

12 ore

ALTA VIA DELLE CINQUE TERRE

Nell’Agosto del 2007,  abbiamo percorso a piedi l’itinerario da La Sosta di Ottone a Portovenere.
A breve distanza dalla locanda, ci si immette sul Sentiero n.1 dell’Alta Via delle Cinque Terre; è pulito dalla vegetazione e ben segnalato.
Gran parte del cammino è ombreggiato da pini e da castagni e si svolge ad un altezza compresa tra circa 450 e 700 metri s.l.m.; anche in piena estate, quindi, la temperatura risulta normalmente gradevole, con buona ventilazione.

L’intero cammino richiede all’incirca 12 ore.
Arrivati a Portovenere, si può tornare con l’autobus fino a La Spezia e poi il treno per Levanto.

Qualora non si volesse percorrere l’intero percorso, si trovano diverse possibilità di discesa verso i villaggi delle Cinque Terre, da cui con la ferrovia si può tornare a Levanto.